Programma

L'azione si articola nelle seguenti attività sviluppate nell'arco di 4 fine settimana, nelle giornate di venerdì
pomeriggio e sabato mattina
:

  • 5 Seminari di approfondimento della durata di 2 ore ciascuno per inquadrare i diversi aspetti che concorrono a definire e implementare il tema delle Smart city;
  • 6 Laboratori su specifici argomenti, finalizzati ad un approfondimento del contesto per l'eventuale sviluppo di opportunità di business per imprese e professionisti, di evoluzione delle policy degli enti locali, di sviluppo di temi di ricerca. Questi moduli, condotti da esperti, avranno una durata di 4 ore ciascuno e saranno caratterizzati dal ricorso a metodologie didattiche attive (simulazione pratica, analisi di casi, ecc). Alcuni laboratori si svolgeranno in contemporanea perciò ciascun partecipante dovrà indicare, nel format di lettera motivazionale e sulla base del calendario indicato qui di seguito, quelli ai quali è interessato a partecipare. Saranno attivati solamente i laboratori che avranno registrato un numero minimo di almeno 5 iscritti.

a) The Blue Building System Concept - Patricia Ferro, Kyoto Club - Sabato 09/03 ore 9.30-13.30
b) Il ciclo dei rifiuti: tra opportunità di business e virtuosità della comunità - Ivano Vassura, CIRI Energia
e Ambiente, Rimini
- Sabato 09/03 ore 9.30-13.30
c) Il passaggio dal Work-place al Work-space - Massimiliano Caranzano, CISCO - Sabato 16/03 ore 9.30-13.30
d) Le opportunità del minieolico - Antonio Lazzari, Coop Impronte, Ravenna - Sabato 16/03 ore 9.30-13.30
e) La città resiliente - Piero Pelizzaro, Kyoto Club - Venerdì 22/03 ore 14.00-18.00
f) Il risparmio energetico vs l'energia a impatto zero - Leonardo Setti, UniBo - Sabato 23/03 ore 9.30-13.30

  • Problem solving session. I partecipanti dovranno sviluppare un'azione per l'implementazione della "Città Intelligente" coadiuvati da un team di esperti della metodologia del problem solving in modalità partecipativa e supportati da esperti delle tematiche affrontate. La discussione dovrà portare a soluzioni che tengano conto sia delle opportunità di business, sia dell'evoluzione delle policy.
  • Transition: un approccio all'innovazione sistemica. Albert Einstein sosteneva che «i grandi problemi che abbiamo di fronte non possono essere risolti con la stessa mentalità che li ha generati». Giocare con altre regole nel contesto attuale è possibile. Il movimento internazionale delle "città in transizione" ha costruito nel tempo modelli in grado di costruire una consapevolezza sistemica nelle comunità locali e strumenti in grado di innalzare il capitale sociale e cognitivo nelle città. Il transition network ha ricevuto nel dicembre 2012 dal Comitato Sociale ed Economico Europeo il primo premio per l'innovazione civile. Nella sessione si intendono fornire i principi di base della transition theory con un approccio non formale e partecipativo. Alla sessione parteciperà anche ANCI Emilia-Romagna per confrontarsi con l'aula e acquisire elementi sulle possibilità di contaminazione dell'azione amministrativa con il modello transizionista.





Consorzio Spinner - Via Jacopo Barozzi 6/E - 40126 Bologna
Telefono: +39.0516014300 - Fax: +39.051532691 - Email: info@spinner.it
C.F./P.IVA: 02107671204 - Iscritta al R.E.A. 413170
Iscritta al Registro delle Imprese C.C.I.A.A. Bologna 60784